/case history isamar
case history isamar 2018-07-13T12:03:24+00:00

ISAMAR HOLIDAY VILLAGE

TIPOLOGIA

Distribuzione TV SAT con tecnologia mista coassiale e fibra ottica HFC (Hybrid Fibre Coax).

LUOGO

Chioggia, Venezia.

STUDIO DI PROGETTAZIONE

Studio Gallana.

RICHIESTA

Offrire un servizio impeccabile anche per quanto riguarda la qualità e la scelta dei programmi televisivi, a seconda delle esigenze della clientela. Realizzare un impianto facilmente implementabile in futuro.

SOLUZIONE

Impianto centralizzato dotato di singolo gruppo aereo per la ricezione dei segnali via satellite (Eutelsat 13°E, Astra 19,2°E e Astra 23,5°E) e dei segnali digitali terrestri.

Antenne:

  • RO120N, n° 2 parabole (di cui una dual feed) diametro 120 cm per le tre posizioni orbitali.
  • SIGMA 6HD LTE, antenna per la ricezione dei segnali DVB-T in banda UHF.
  • BLV6F, antenna per la ricezione dei segnali DVB-T banda VHF.

I segnali ricevuti dalle antenne vengono inviate alla centrale di testa tramite multiswitch SWI51712AS che gestisce fino a quattro posizioni orbitali. In questo modo si predispone fin da subito la centrale di testa a eventuali ampliamenti e integrazioni dei servizi.

La centrale di testa 3DGFLEX riceve i segnali dalla matrice e li transmodula, rendendoli disponibili in uscita, in standard DVB-T. Con questa centrale vengono selezionati i programmi TV adeguati alla clientela della struttura, programmi che possono essere ricevuti con un qualsiasi televisore tradizionale senza l’aggiunta di decoder.

Dalla centrale di testa, il cablaggio con cavo coassiale raggiungere il trasmettitore ottico per generare una rete HFC (Hybrid Fibre Coax) all’interno della quale vengono erogati i servizi TV e SAT a circa 1200 punti presa. Pertanto, dalla centrale di testa i segnali pre-trattati vengono inoltrati su 16 diverse linee in fibra ottica che raggiungono altrettante sottostazioni. In ogni sottostazione il segnale ottico viene ricevuto e convertito in elettrico per essere distribuito fino ai quasi 1200 punti presa via cavo coassiale.

La distribuzione in fibra ottica consente di raggiungere le sottostazioni con attenuazioni estremamente contenute mantenendo una elevata linearità dei segnali. Inoltre, la fibra ottica è insensibile alle interferenze elettromagnetiche. La trasformazione elettrico/ottica viene realizzata con un sistema modulare KTX, già predisposto per eventuali ampliamenti dell’impianto.

L’intera struttura è servita attraverso la rete HFC da circa 60 programmi televisivi, la metà in lingua straniera. La configurazione dell’impianto è stata pensata per essere espansa con nuovi rami in fibra ottica, richiesti da un eventuale ampliamento della struttura hospitality o per l’introduzione di nuovi servizi video provenienti sia da satellite che da digitale terreste.

Contenuti realizzati in collaborazione con la rivista Sistemi Integrati

SCHEMA IMPIANTO

PRODOTTI UTILIZZATI

This post is also available in: ITALIANO

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi